Maria Diana, architetto e designer di gioielli contemporanei, utilizza per le sue creazioni la porcellana, il grès e la ceramica, arricchendoli con materiali preziosi quali l'oro e il platino. Per la ricchezza delle tecniche di lavorazione questi materiali le offrono motivi per esplorare nuove frontiere espressive.

Maria Diana ha iniziato il suo percorso artistico frequentando lo studio dell'artista contemporanea Maria Lai dalla quale ha acquisito soprattutto la sensibilità artistica. In questo periodo ha appreso le prime tecniche della lavorazione della ceramica e del disegno oltre che lo studio della composizione e l'equilibrio tra le forme. Gli studi di architettura hanno completato il periodo formatico conclusosi con la laurea presso il Politecnico di Torino. Le tecniche artistiche generali e specifiche sui materiali ceramici sono state poi approfondite attraverso diversi corsi di perfezionamento in varie parti d'Italia. A partire dal 2000 inizia il percorso di ricerca nell'ambito del gioiello contemporaneo applicando le tecniche acquisite alla produzione di pezzi unici prima in ceramica poi successivamente sviluppando le tecniche dell'alta temperatura. recentemente ha iniziato ad interessarsi alle tecniche tradizionali dell'oreficeria frequentando un corso intensivo presso la scuola fiorentina. Nel corso degli anni ha partecipato a varie mostre collettive presso gallerie d'arte e nel 2012 è stata selezionata tra i beneficiari di contributo del premio "Roma Provincia Creativa" indetto dalla Provincia di Roma, classificandosi tra i primi 25 progetti su oltre 650. L'esecuzione di questo progetto ha comportato un salto di qualità nella valorizzazione dell'attività artistica e di produzione che si è sviluppata con maggior vigore a livello nazionale ed internazionale registrando l'apprezzamento da parte di diversi operatori. Recentemente si è classificata al primo posto del Premio Idea Innovativa, la nuova imprenditorialità femminile, III edizione indetto dalla Camera di Commercio Industria  eArtigianato di Roma e il Premio Sabo Roma per la sezione Design e Innovazione. I suoi gioielli sono stati esposti in musei e store internazionali quali il Victoria and Albert Museum (Londra), La Pedreira (Barcellona) Mitsukoshi (Tokyo) Mad Museum (New York) e sono venduti in diversi paesi del mondo.

Il marchio Maria Diana è registrato